Ricorso per separazione consensuale dei coniugi in presenza di figli minori

Ricorso per separazione consensuale dei coniugi in presenza di figli minori

TRIBUNALE DI … … … …

Ricorso per la separazione consensuale

dei coniugi con figli minori

Ricorrenti: TIZIA, nata a _______ il ________ e residente a _________ in Via / P.zza __________ C.F. ___________ rappresentata e difesa dall’Avv. __________________ (C.F. __________________ ) presso il cui Studio Legale a ________________ in Via / P.zza _____________________ è elettivamente domiciliata, giusta procura alle liti rilasciata in calce al presente ricorso su separato documento informatico ai sensi dell’art. 83 comma III c.p.c., 

e

CAIO, nato a ______ a _______ il ________ e residente a _________ in Via / P.zza __________ C.F. ___________  agli effetti del presente atto rappresentato e difeso dall’Avv. ______________ presso il cui Studio Legale a ___________ in Via / P.zza _____________________  è elettivamente domiciliato, giusta procura alle liti rilasciata in calce al presente ricorso su separato documento informatico ai sensi dell’art. 83 comma III c.p.c.

*****

Comunicazioni di Cancelleria e notificazioni: si indicano l’indirizzo di posta elettronica certificata _____________________ ed il numero di fax _______________ .

PREMESSO CHE

– gli odierni ricorrenti hanno contratto matrimonio secondo il rito concordatario / civile in località ___________ il ________, matrimonio annotato nei Registri dello Stato Civile di detto Comune al n.___ parte ____ Serie ___ dell’anno _____, come da estratto per riassunto dell’atto di matrimonio che si produce (doc.1);

– i coniugi hanno adottato il regime patrimoniale della separazione / comunione dei beni;

– dall’unione coniugale sono nati figli _______________ come da certificato di nascita che si produce (doc.2);

– la dimora coniugale è stata fissata a ___________ in Via / P.zza __________ ;

– detta dimora è di proprietà di ________________ ovvero è condotta in locazione come da contratto di acquisto / di locazione che si produce (doc.3);

– TIZIA è attualmente disoccupata / occupata ________ ed ha un reddito imponibile pari ad € __________ come risultante dall’ultima dichiarazione dei redditi;

– CAIO è attualmente disoccupato / occupato ________ ed ha un reddito imponibile pari ad € __________ come risultante dall’ultima dichiarazione dei redditi;

– a causa di litigi ed incomprensioni maturate negli anni e via via sempre più acuitesi è venuta meno l’affectio coniugalis, tale da rendere intollerabile la prosecuzione della convivenza e da determinare le parti a presentare ricorso per separazione;

– per affetto di quanto precede i coniugi hanno deciso di separarsi consensualmente, anche per non turbare l’equilibrata crescita psicofisica dei figli.

*****

Tutto ciò premesso e considerato, i coniugi come in epigrafe meglio generalizzati, ut supra rappresentati, difesi e domiciliati

R I C O R R O N O

al Presidente dell’Ill.mo Tribunale di _____________ affinché, letto il presente ricorso ed esaminati i documenti ad esso allegati, previa fissazione dell’udienza di comparizione delle parti dinnanzi a sé, esperito il rituale tentativo di conciliazione, omesso l’ascolto dei figli minori in quanto manifestamente superfluo ed acquisito il parere del P.M., di rimettere gli atti  al Tribunale riunito in camera di consiglio per

O M O L O G A R E

la separazione consensuale alle seguenti

C O N D I Z I O N I

1. Autorizzare i coniugi a vivere separatamente e nel reciproco rispetto, fermi restando i reciproci obblighi di Legge.

2. La dimora coniugale ubicata nel Comune di _______________ in Via / P.zza ____________________ unitamente ai mobili, arredi e pertinenze, viene assegnata a ____________________ nell’interesse dei figli minori ivi stabilmente convivente, ed in ogni caso fino a quando gli stessi non avranno raggiunto l’autosufficienza economica.

3. I figli minori ____________ restano affidati in via condivisa ad entrambi i genitori, i quali eserciteranno congiuntamente la responsabilità genitoriale, eccezion fatta per le decisioni di ordinaria amministrazione, che saranno prese singolarmente dal genitore con cui i figli si troveranno al momento dell’assunzione della decisione stessa, impegnandosi a cooperare per la loro equilibrata crescita psico-fisica in ogni ambito della vita, seguendone le naturali inclinazioni e favorendo in ogni modo duraturi e significativi rapporti con entrambe le linee parentali.

4. I figli minori ______________ restano collocati prevalentemente presso la dimora materna / paterna; la madre / il padre potrà esercitare il diritto di visita secondo le seguenti cadenze: 

4/a) dal sabato mattina dopo la scuola e fino alla domenica sera dopo l’orario di cena, quando li riporterà presso la dimora materna / paterna e comunque entro le ore _______; eventuali previsioni di giorni infrasettimanali _________________________;

4/b) durante le festività comandate di Natale, Capodanno, Carnevale e Pasqua ciascun genitore starà con i figli seguendo il criterio dell’alternanza settimanale; durante le vacanze estive i figli trascorreranno con ciascun genitore fino ad un massimo di tre settimane, anche non consecutive, da concordarsi entro il _____________ di ogni anno.

5. CAIO verserà a TIZIA tramite accredito in c/c, entro e non oltre il giorno cinque di ogni mese, l’assegno di mantenimento per i figli minori pari ad € __________ per ciascun figlio, assegno che sarà aggiornato automaticamente di anno in anno al 100% degli indici ISTAT al consumo, decorso un anno dall’omologazione della separazione.

6. Le spese straordinarie nell’interesse dei figli sono poste a carico di ciascun genitore nella misura del 50% secondo il seguente criterio: 

6/a) le spese per la retta scolastica, per l’acquisto dei libri di testo e del corredo scolastico, quelle per la mensa scolastica e per il servizio di scuolabus, le spese per le prestazioni mediche non coperte dal S.S.N. e quelle dentistiche, che non richiedono il preventivo consenso dell’altro genitore;

6/b) le spese per l’iscrizione all’università, per visite specialistiche non coperte dal S.S.N., quelle per attività ludiche, ricreative e per vacanze, che invece richiedono il preventivo consenso dell’altro genitore.

7. Dato atto delle attuali condizioni economico/reddituali dei coniugi, CAIO verserà a TIZIA tramite accredito in c/c entro e non oltre il giorno cinque di ogni mese, un contributo al suo mantenimento pari ad € ______________ che sarà aggiornato automaticamente di anno in anno al 100% degli indici ISTAT al consumo decorso un anno dall’omologazione della separazione, e così fin tanto che CAIA non avrà reperito una stabile occupazione lavorativa, tale da garantirle l’autosostentamento economico.

8. Altre condizioni economiche, debiti e crediti reciproci _________________ .

9. Entrambi i coniugi prestano il reciproco assenso al rilascio dei rispettivi passaporti con annotato il nome dei figli minori ai fini della validità per l’espatrio.

10. Le spese di giudizio sono interamente compensate tra le parti.

Dichiarazione di valore: il presente procedimento sconta un C.U. fisso pari ad € 43,00.

Elenco delle produzioni documentali:

1) Estratto autentico per riassunto dell’atto di matrimonio;

2) Certificato di nascita dei figli;

3) Contratto di acquisto della dimora coniugale / contratto di locazione;

4) Certificato di Stato di Famiglia;

5) Certificato di nascita e di residenza della moglie;

6) Certificato di nascita e di residenza del marito; 

7) Dichiarazioni dei redditi della moglie;

8) Dichiarazione dei redditi del marito;

Con Osservanza.

Milano (MI), lì _______________ .

Avv. ________________________

Vuoi saperne di più sul Diritto di famiglia? Approfondisci l’argomento sul blog o contatta lo studio.

(a cura di Avv. Luca Conti)

Richiedi una consulenza

Compila il modulo seguente per essere ricontatto e ricevere un preventivo su misura per le tue necessità. L’Avv. Luca Conti offre anche patrocinio gratuito a spese dello Stato (P.S.S.) a tutela delle persone meno abbienti.