Responsabilità medica

Responsabilità medica

La responsabilità medica o sanitaria conseguente a “medical malpractice” trae origine da quello che viene comunemente definito “contratto (atipico) di spedalità o da contatto sociale”, che lega il paziente alla struttura sanitaria pubblica o privata, ovvero al libero professionista, cui si è rivolto in cerca di cure.
Quando gli effetti di una terapia non sono quelli sperati, ovvero quando gli operatori sanitari hanno dolosamente o colposamente violato i protocolli avallati dalla comunità scientifica, cagionando un danno al paziente, sorge in quest’ultimo il diritto ad essere risarcito tanto del danno alla salute (danno biologico temporaneo e/o permanente, e danno morale) quanto del danno patrimoniale per sopravvenute spese mediche, perdita della capacità lavorativa, lucro cessante, etc.
La disamina di ogni caso a fini risarcitori non può prescindere da un’attenta analisi del rapporto contrattuale che lega il singolo operatore ovvero la struttura sanitaria al paziente, dall’individuazione di tutti gli operatori coinvolti, dall’attribuzione a ciascuno di essi secondo criteri probabilistici delle singole responsabilità, dall’individuazione e dalla prova del nesso di causalità tra la prestazione sanitaria e l’evento lesivo che ne è conseguenza, per giungere infine alla liquidazione del danno alla salute subito dal paziente.
Attraverso il ricorso allo strumento dell’Accertamento Tecnico Preventivo (A.T.P.) o in alternativa agli Organismi di Mediazione, e grazie alla collaborazione con affermati professionisti in ambito medico-legale, l’Avv. Luca Conti mette i propri Assistiti nella condizione di ottenere in tempi ragionevolmente rapidi il giusto risarcimento del danno subito, evitando – ove il caso lo consenta – estenuanti liti giudiziarie.

Richiedi una consulenza

Compila il modulo seguente per essere ricontatto e ricevere un preventivo su misura per le tue necessità. L’Avv. Luca Conti offre anche patrocinio gratuito a spese dello Stato (P.S.S.) a tutela delle persone meno abbienti.